Vino, si torna a fare acquisti al supermercato

Gli enoappassionati tornano nelle corsie dei supermercati. Le vendite di vino nella grande distribuzione hanno fatto registrare nel 2014 dei significativi segnali di miglioramento invertendo la tendenza negativa del 2013. Come riportato da una ricerca Iri che verrà presentata all’imminente Vinitaly, il dato globale del vino confezionato fino a 75cl segna un + 1,5% a valore ed un + 0,2% a volume. Le bottiglie da 75cl a denominazione d’origine spuntano un + 1,3% in valore per i vini a denominazione d’origine in bottiglia da 75cl, ed un – 0,7% a volume, nel 2013 si era arrivati a – 3,2%.

Nella graduatoria dei vini più venduti nel 2014 all’interno della gdo troviamo in vetta Chianti e Lambrusco, rispettivamente al primo e al secondo posto, che mostrano però una flessione delle vendite a volume. Terzo il Vermentino. Buone le performances di Prosecco, Nero d’Avola, Muller Thurgau e Traminer. Tra i vini con il maggior tasso di crescita nel corso del 2014, si distinguono i marchigiani/abruzzesi Pecorino e Passerina, e il siciliano Inzolia. Entra in questa classifica, per la prima volta, l’umbro Orvieto.

«Il 2014 ci offre qualche segnale positivo, come la crescita a volume e valore della bottiglia fino a 75cl, fatto che non avveniva da anni – ha commentato Angelo Corona, Federdistribuzione – Su questi segnali occorre lavorare per dare continuità: va ripensato il display dello scaffale, per abbinare un assortimento profondo con criteri che rendano facili la lettura dell’esposizione e la scelta. La comunicazione va migliorata e resa più efficace, sia lavorando sullo scaffale, sia con ‘app’ per gli smartphone, introducendo degustazioni e settimane del vino regionale. O evidenziando il corner del vino biologico che nei supermercati è ancora di nicchia, ma è cresciuto nel 2014 dell’11,3% a volume ed ha raggiunto i 1.432.000 litri venduti».

Le tabelle dell’indagine statistica

(Fonte foto: cellarfella.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *